C'è la diretta video da Bologna delle primarie del presidente !!! - sabato 21

Andare in basso

C'è la diretta video da Bologna delle primarie del presidente !!! - sabato 21

Messaggio  Michele Dell'Orco il 21/11/2009, 12:50

C'è la diretta video da Bologna delle primarie

http://www.livestream.com/grillibologna?referrer=mogulus
avatar
Michele Dell'Orco

Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 33
Località : Casinalbo

Visualizza il profilo http://www.myspace.com/keyboardfrog

Torna in alto Andare in basso

Re: C'è la diretta video da Bologna delle primarie del presidente !!! - sabato 21

Messaggio  Michele Dell'Orco il 21/11/2009, 14:26

ha vinto Giovanni Favia con 28 voti.
Giorgio Gustavo Rosso 6 voti
1 astenuto

dato che i delegati dovevano essere 40, mancano 5 voti, probabilmente Ravenna che mancava....
avatar
Michele Dell'Orco

Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 33
Località : Casinalbo

Visualizza il profilo http://www.myspace.com/keyboardfrog

Torna in alto Andare in basso

QUESTA E MOLTO MOLTO ......INTERESSANTE

Messaggio  Magda Compagni il 25/11/2009, 16:19

Caro Beppe … affettuosamente a Grillo

di don Paolo Farinella

[pubblicato su la Repubblica/Il Lavoro (locale) 22 novembre 2009, p. XVII con il titolo:

«Caro Grillo, non avere paura, dai un volto al desiderio di giustizia»]



Vorrei dedicare questo spazio ad un «fenomeno» che riguarda Genova e la Liguria ma anche l’intera Nazione. Il fenomeno è Beppe Grillo e il «Movimento a Cinque Stelle» che egli ha lanciato da Milano il 4 ottobre 2009 e al quale ho avuto l’onore di partecipare. Per la filosofia kantiana il «fenomeno è ciò che appare» e si relaziona al «noùmeno» che resta non solo invisibile, ma inconoscibile. A Milano ho visto sete di giustizia e di verità straordinari in un pubblico la cui età media era sotto i 40 anni. Ho constatato che il bisogno di «Politica» è autentico e diffuso, ma impossibile da fare proprio perché i politicanti di turno e i corrotti di professione hanno elevato una siepe di gomma tra di essa e la gente comune. Il parlamento è ridotto a salvacondotto di ricercati, fannulloni, prezzolati, venduti e schiavi di chi paga meglio. Il programma del «Movimento Cinque Stelle» è il programma del futuro che è già cominciato, anche se pochi se ne accorgono e da lì bisogna prima o poi passare.

Eppure! Eppure a me pare che Grillo abbia paura di dare «forma e bellezza» al desiderio di Politica che chiede ed esige un’organizzazione leggera, ma reale; austera, ma decisa; forte e solenne. Mi è parso che il Movimento «liquido», in cui ogni regione, ogni gruppo, ogni Meetup «faccia da sé» corra il rischio di una implosione, di una realtà «sfilacciata» che può raggiungere qualche apprezzabile risultato locale, ma alla lunga rischia di stancare più di quanto non induca ad «incontrarsi» per cambiare le cose. In un tempo berlusconizzato, dove tutto precipita verso il sottofondo dell’abisso che assume la forma di un buco nero che tutto trita e tutto deforma, urge esserci «adesso». In Campania la destra è esplosa sulla camorra; nel Lazio la sinistra finisce in trans, Berlusconi parte all’ultimo assalto della Costituzione per salvare se stesso dalla galera e dal fisco. Se Grillo va di questo passo, arriverà in porto forse tra 200 anni. Lunga vita a Beppe, ma la giovinezza è una malattia che passa presto con gli anni.

La mia impressione è che Grillo abbia paura di non essere in grado di coordinare il Movimento a livello nazionale e brucia enormi potenzialità e alimenta guerricciole tra i Meetup, come avviene a Genova, dove nessuno sa a chi fare riferimento, col rischio di infiltrazioni spurie che sanciranno la morte del Movimento, senza un controllo al microscopio. E’ questo, io credo, il momento di fare Meetup ad ogni livello, dare forma agli entusiasmi, volto e indirizzo ai bisogni di civiltà politica e giuridica che promana dal Paese intero. Non puoi, caro Beppe, limitarti ad una encomiabile testimonianza, perché ora due belle Signore, Donna Democrazia e Donna Costituzione, hanno urgente bisogno di sostegno e di badanti onesti, austeri e credibili. «Adesso». Altrimenti la deriva è il qualunquismo senza speranza, la rassegnazione senza forza e la morte senza nemmeno una lapide di riconoscimento.

In questi tempi berlusconizzati, orfani di opposizione anche eufemistica, in cui nemmeno il clero sa vedere con gli occhi del «bene comune», offuscati come sono dall’idolo degli equilibri istituzionali (?!), occorre la decisione della responsabilità e l’invito a radunare uomini e donne forti per la missione di servire il Paese. Se nemmeno il prof. Enrico Musso, liberale convinto, trova disdicevole candidarsi a sindaco di Genova nelle liste di Berlusconi, non credi, caro Grillo, che il Superiore Interesse Etico a Cinque Stelle, imponga a ciascuno di noi non di delegare, ma di cominciare la lotta di liberazione partigiana a partire dalle nostre coscienze, dai nostri cuori e dalle nostre paure? Tu, caro Beppe, lo devi all’Italia che ti è venuta dietro e aspetta di essere convocata per fare le pulizie di Pasqua. Lascia la prudenza ai preti di mestiere e corriamo a servire l’Italia e con essa un Mondo senza muri.
avatar
Magda Compagni

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 08.10.09
Località : FORMIGINE

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Post di guicciardi sulla riunione di sabato 28-11-2009

Messaggio  Stefano Anceschi il 30/11/2009, 08:39

Guicciardi, nostro rappresentante al tavolo tecnico di bologna scrive e io riporto integralmente:


"Il tavolo tecnico ieri è stato diviso in tre sottotavoli.
Politico - metodo comunicazione - burocratico
Io sono entrato a far parte dl comunicazione.

Il politico oltre a l programma avrà anche il compito di tentare di risolvere i conflitti interni come modena, folì cesena, ravenna, ferrara, parma?

Faccio notare che ieri mattina ballestrazzi è arrivato con al seguito guidotti, l'orologiaio (non ricordo il nome), e ccostantini che li ha anticipati (guidotti mi ha detto che vittorio aveva detto chiaramente ad enrico di non presentarsi).
Vittorio ha chiesto che il tavolo tecnico si incarichi dell'arbitrato che hanno richiesto, depositando un documento.
Di fattio viene contestato il meccanismo di voto che abbiamo convalidato per anche le elezioni dei grandi elettori, e che loro hanno così abilmente sfruttato.
Ora temono di essere in minoranza e di vedere sfumato il sogno di due candidati per il loro gruppo. Perchè comunque loro è questo che chiedono in definitiva: 2 candidati.
Il tavolo ha deciso ieri improvvisamente di far partecipare ai tavoli tutti gli uditori presenti.
E' stato messo ai voti, e io (con anche il voto di rocco per delega) sono stato l'unico non votare pro. Mi sono astenuto.

Comunque, costituiti i gruppi di lavoro i gruppi si sono avviati in sale diverse per lavorare.

Il primo nodo per il tavolo politico è stato modena, quindi dopo due minuti di lavoro di tavolo tecnico comunicazione, io sono stato chiamato dal tavolo politico per un confronto all'americana con ballestrazzi.

Costantini ha prontamente preso il mio posto, e ha intrattenuto il gruppo per un'ora abbondante con le solite cose, di fatto lo ha paralizzato...

Io ho avuto il confronto con vittorio, con Guidotti che ha chiesto di rimanere presente.

Ascoltate le due parti in conflitto (12 minuti a testa) con estrazione del primo a parlare perchè vittorio non voleva che ascoltassi cosa diceva, la monetina si è espressa in mio favore e ha dovuto cominciare lui per primo (il solito atteggiamento di trasparenza).

Alla fine, tutti sono assolutamente determinati a minimizzare gli accaduti, vittorio chiede che il tavolo sbrighi la faccenda, io invece sostengo che mi limiterò a trasmettere l'accaduto al resto del gruppo e alle province, ribadisco + volte che a mio avviso il tavolo tecnico non dovrebbe avere nessun potere decisionale in merito.

concludendo, il tavolo politico, proporrà una plenaria con tutte le forze in conflitto e proporranno anche un metodo di voto che contempli le "minoranze" (sì ora si sentono così.."). Se entrambe le parti daranno il via libera al tavolo politico, la decisione che verrà presa sarà inequivocabile e definitiva.

A presto, ci saranno notizie.

Sulla politica del minimalizzare sempre tutto, ma soprattutto etica e coerenza (quisquilie..) invito tutti a visionare questo video e a riflettere.
Faccio notare che ieri ero solo soletto al tavolo, nonostante abbia ripetutamente chiesto di partecipare.

Video interessante, dal minuto 12 in poi. Buona visione.

http://vimeo.com/7843195

Giuseppe
avatar
Stefano Anceschi

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.09.09
Località : Formigine

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Prima riflessione

Messaggio  Stefano Anceschi il 30/11/2009, 09:12

La mia prima e più urgente riflessione, a cui vi invito calorosamente a rispondere è questa:
quando ho partecipato al primo tavolo di Bologna con Magda, nel mio intervento avevo sottolineato l'esigenza di regole chiare.
Ora forse capisco che non ero stato abbastanza chiaro, visto quel che sta succedendo:
Bologna ci chiede, perchè loro ce l'hanno chiesto, di delegare due rappresentanti per la provincia di Modena così come per le altre province.

Dopo aver deciso due sabati fa, io presente, che i consiglieri eletti non dovevano aver più peso dei rappresentanti, due giorni fa riaprono le porte del caos...chiunque si presenta la ha diritto di parola.....

Questa è la fine di ogni validità di quel tavolo, non dobbiamo più prestarci come stampella a questi indegni giochini.
Se Grillo riconosce solo Favia, che Favia decida da solo di presentarsi e con chi.
Se Favia ritiene giusto presentarsi coi soliti .....infiltrati da altri movimenti politici con storie di tessere alle spalle, vedremo di sfilarci con classe, segnalando a tutti quelli a cui abbiamo chiesto il voto per le comunali, che noi non abbiamo più niente a che fare con quel movimento.
Inutile imbarcarsi in guerre con questi personaggi che fanno un'arte del discutere e ridiscutere senza mai trovare una decisione che non sia per i loro fini.
Quindi chiedo a quanti di voi hanno votato per i nostri rappresentanti a quel tavolo di scrivere loro una lettera comune, in cui la lista civica di Formigine 5 stelle si toglie da quel tavolo che semplicemente non rappresenta più le istanze di una politica più pulita e trasparente come volevamo. Prova ne è il continuo tentativo di censura sulle registrazioni, proposte da tutti, Favia per primo.
Io personalmente sono già pronto, ma aspetto di sapere cosa ne pensate voi.
avatar
Stefano Anceschi

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.09.09
Località : Formigine

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: C'è la diretta video da Bologna delle primarie del presidente !!! - sabato 21

Messaggio  Michele Dell'Orco il 30/11/2009, 12:17

Stefano Anceschi ha scritto:
Quindi chiedo a quanti di voi hanno votato per i nostri rappresentanti a quel tavolo di scrivere loro una lettera comune, in cui la lista civica di Formigine 5 stelle si toglie da quel tavolo che semplicemente non rappresenta più le istanze di una politica più pulita e trasparente come volevamo. Prova ne è il continuo tentativo di censura sulle registrazioni, proposte da tutti, Favia per primo.
Io personalmente sono già pronto, ma aspetto di sapere cosa ne pensate voi.

A parte che ci possiamo anche "togliere",ma tanto è ininfluente......
Poi io sono dell'idea che, quanto c'è qualcosa che non va, è un motivo in più per partecipare e rompere i coglioni!
Se tutto andasse bene al tavolo tecnico, non me ne interesserei neanche, dato che mi fiderei delle decisioni prese.

Se si incomincia a distaccare la gente come noi, è evidente che poi lasci in mano il movimento a dei deficenti......
avatar
Michele Dell'Orco

Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 33
Località : Casinalbo

Visualizza il profilo http://www.myspace.com/keyboardfrog

Torna in alto Andare in basso

a chi è in mano il movimento...

Messaggio  Stefano Anceschi il 30/11/2009, 12:47

Guarda Michele che è proprio questo il fatto,
il movimento è già in mano a personaggi dubbi: quando il nostro rappresentante viene messo in un angolo in modo da "non nuocere", quando Beppe Grillo in un video dice "Modena e Parma non sono d'accordo", poi si girano le cose in modo che Parma sia d'accordo e Modena venga messa in un angolo....la nostra presenza serve solo ad avallare le loro decisioni, per fare finta, come hanno dichiarato più volte i vari Balestrazzi,Tavolazzi ed Incerti, "facciamo queste primarie per nascondere la mancanza di democraticità interna", mentre il vero problema sono loro.
Io non mi lascio usare per prendere per il sedere la gente che li voterà pensando che io sia coinvolto.
Non se ne parla poi di andare in giro a volantinare con i candidati scelti dalla minoranza di Modena.
Io di fare lo schiavo per un movimento che tradisce palesemente i proprio principi non ci sto.
Tu se ti vuoi candidare devi essere consapevole che sarai in competizione con i candidati di Modena che saranno i tuoi primi concorrenti, saranno i primi a lavorarti contro, e non puoi neanche sapere da che budget li prenderanno, visto che non si abbassano a parlare con noi....
Comunque vuoi partecipare è inutile che ci sbattiamo tanto per riunioni o altro, fai un bel video, lo mandi allo staff di Beppe e se lui ti vedrà "adatto" al ruolo, come dice nel video di Favia, guardatelo, se pensa così sarai un candidato.
Questo è il giochino.
Io sto solo dicendo di superare questo giochino, di non lasciarci attrarre dalle sirene che porteranno questo movimento allo sfascio di regionali dove via via se ne vanno quelli che vengono schiacciati, dove i candidati mandati a rappresentarci eletti a MAGGIORANZA nella provincia di Modena diventano MINORANZA, in base agli appoggi che Balestrazzi trova nelle sponde varie di Incerti e Favia.
Balestrazzi vuol determinare due candidati della lista, lo ha detto chiaramente, vuole la spartizione territoriale, dove lui occupa un territorio, tipo risiko, a lui spetta la città di Modena.
Io non mi accontento di questo per un movimento politico che partiva con le nostre premesse: per me i candidati dovevano essere pienamente condivisi da tutti quelli che poi si sbatteranno per attaccare manifesti e distribuire depliants, e non venire dettati da quelli che mano a mano vengono eletti, che anzi dovevano essere strumenti nelle mani dei cittadini.
Se non ci lasciano controllare le regole, nostro dovere è minimo che lo facciamo presente.
avatar
Stefano Anceschi

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.09.09
Località : Formigine

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Il movimento senza regole!

Messaggio  Stefano Anceschi il 2/12/2009, 09:25

Ciao Ragazzi,
riassunto delle puntate precedenti: io ho assistito due sabati fa all'elezione che autorizzava i già "uditori" consiglieri comunali al diritto di parola, però senza diritto di voto.
Tutte queste manovre di "avvicinamento" di Balestrazzi erano naturalmente portate al tavolo di Bologna per mezzo di Incerti (Reggio), perchè come tu ben sai Balestrazzi, insieme alla LC di Modena, diserta tutte le riunioni, tranne l'ultima durante la quale sono stati votati altri delegati per le primarie di Favia.
Sabato scorso invece è stato votato un "tutti dentro" improvvisamente, così chi era presente (Costantini) poteva pure partecipare ai lavori votando.
Questi continui riproponimenti di questioni già votate, tipo l'incandidabilità di persone già elette in altri ruoli, sono possibili grazie al fervore di politici di professione, che cavillano sul fatto che la norma precedentemente provata era di qualche parola diversa a quella che andranno a riproporre, quindi va rivotata.!?!?!?
Questo sfiancamento, perchè di questo si tratta, insistono finche le cose non girano come vogliono loro, ha già fatto sfilare molta gente stanca di questi giochini, tra cui pure il sottoscritto direi.
Ora questo arbitrato sulle questioni di Modena serve a Balestrazzi per fargli avere due candidati come ha già dichiarato di volere, due candidati scelti da lui, per il timore che noi, con la nostra volonta di condivisione totale dei candidati, riusciamo a chiudergli la porta.
I suoi candidati poi faranno campagna per conto loro, finanziati da loro.
Nella realtà dei fatti poi, Grillo non riconosce nessuno di questi tavoli, anche se qualcuno lo informa puntualmente, (vedi video di Roma dove mostra di essere informatissimo di quello che si dice su Favia).
Lui ha la sua idea di politica "leggera" dove noi non siamo nessuno, negandoci così quella speranza di contare qualcosa.
Io non discuto della buona fede di Favia intendiamoci, mentre non ho nessun dubbio dell'interesse personale di altri personaggi.
Discuto del fatto che il nostro movimento doveva essere di esempio nel confronto con altri partiti, mentre invece ci ritroviamo nello stesso pantano, con consiglieri che se ne vanno per altri lidi...consiglieri che si dimettono per occupare cariche superiori....e tutto quello che sa di vecchio e sporco..
Ecco tutto quello contro cui mi sono mosso e che speravo il nostro movimento fosse in grado di rinnovare lo stiamo ripetendo.
Perchè?
Perchè un omino buffo ci dice "io non sono un personaggio etico", che è un po' come disse Prodi con la frase: "gli italiani hanno i politici che si meritano". Perchè su questa logica come ha potuto chiederci il certificato penale?
Però lo ha fatto no? Invece adesso, di fronte alle richieste di salire di livello rispetto agli altri partiti si tira indietro.
Io non dico che Grillo doveva essere un superuomo, ma neanche mi aspettavo si tirasse indietro così.
Ma scusa allora perchè ci sbattiamo tanto? Solo per mettere tizio al posto di caio e solo perchè tizio è marchiato tipo vitello con www.beppegrillo.it? (che poi è un marchio fasullo, visto che dietro non c'è etica?).
La realtà dei fatti è che una vera menzogna ci è stata detta a Milano, questa è incontrovertibile e sotto gli occhi di tutti: "e voi consiglieri eletti con noi state attenti perchè vi facciamo un mazzo così...".
Ve lo ricordate ragazzi?
Bene quella è una FREGNACCIA, perchè questi possono fare quello che gli pare, andarsene in idv, proporre istanze per recuperare i soldi delle ronde, fare riunioni segrete (alla faccia del poi mettere le webcam nei consigli), vietare le registrazioni audio alle regionali.....TUTTO
Questi non verranno toccati mai. E sai perchè? Perchè la legge prevede che se tu cerchi un attimo di vincolare la volontà dell'eletto finisci in galera.
Quindi è una menzogna dirci che "gli faremo un mazzo così", perchè non gli faremo proprio niente, anzi li promuoveremo alla regione.
Scusa se sono un po' deluso ma se non districhiamo questo primo nodo tutti gli altri sono solo fuffa.
Ciao
Stefano
avatar
Stefano Anceschi

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.09.09
Località : Formigine

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

LA FUFFA E I PETI ETICI

Messaggio  DAVIDE PRINCIGALLI il 2/12/2009, 10:40

Chissà perchè a me "la fuffa" mi sembrano invece proprio i discorsi che fa Stefano.
Ci vogliamo confrontare se restare all'interno del "Movimento"? Bene, ci riuniamo noi di Formigine e decidiamo a maggioranza. E non ce l'ha detto nessuno come fare e non è calato dall'alto il decidere a maggioranza e neanche lo abbiamo scritto su uno statuto che non abbiamo. Ce lo siamo tacitamente imposto. Se non ci piace che altri si comportino diversamente, ci tiriamo fuori. Finito.
Etica. Che caspita significa etica? Io sono etico? Si perchè non ho precedeti. No perchè non vado in chiesa la domenica mattina. Si perchè aiuto un anziano ad attraversare la strada. No perchè l'altro giorno ho scorreggiato in una corriera piena di gente.
Eppoi, tu l'hai vista tutta l'intervista di cui parli? O ti sei limitato ad estrapolare il pezzo del "io non sono etico"... Perchè in quell'intervista ce ne sono altre delle argomentazioni. Vedere per credere: http://vimeo.com/7843195 .
Vorrei ricordare a tutti che siamo una Lista Civica (FORMIGINE a 5 stelle) che si è costituita in 40 giorni e che ha scelto il proprio candidato sindaco a mala pena conoscendone il nome (anche se conoscendolo si è rivelato una persona per bene). Senza l'elezione degli elettori eletti dagli attivisti scelti tra chi scrive sul meet up... ... ... Eravamo 8 sconosciuti a Villa Gazzotti che hanno scelto PERCHE' BISOGNAVA SCEGLIERE, NON C'ERA TEMPO! E il reclutamento dei candidati consiglieri? Al bar di Villa Gazzotti, con persone che si sbracciavano nel tentativo di convincere i presenti (persone che in parte si sono poi volatilizzate nel nulla). Chi ha messo i disinteressatissimi vicini di casa piuttosto che fidanzati o suocera. Eppure? Oggi seppure in pochi ci siamo ancora, nonostante siamo nati e cresciuti "senza regole".Vi ricordo anche che una volta perse le elezioni si sono persi per strada il 50% degli attivisti o più. Una parte a cui probabilmente interessava solo in caso di "vittoria" ed un'altra perchè ci si è rimproverato che per mesi non si è discusso di proposte e programma. Adesso siamo alla fase "fanculo il comune, ci sono le regionali"? . Beh, io no. E neanche chi si impegna sul territorio.
Come ha detto Giovanni sul meet up qualche giorno fa: PIEDI PER TERRA.
avatar
DAVIDE PRINCIGALLI

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 25.09.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Peti etici e cagate grilline

Messaggio  Stefano Anceschi il 2/12/2009, 12:16

Caro Davide,
io il video me lo sono guardato e bene, direi anzi che l'ho guardato e riascoltato almeno 3/4 volte.
Poi ci ho meditato su e forse anche troppo.
Io non ho mai detto "ci sono le regionali, fanculo al comune". Ma dove lo hai letto?.
Infatti questo argomento del forum è quello dedicato alle regionali. Mica ho postato sta roba sotto "comune di Formigine".
Quello che metto in dubbio, ed anche pesantemente, è l'impegno di Grillo affinchè questo movimento diventi qualcosa di valido, un movimento politico vero, a cui la gente possa guardare con una certa fiducia, e non solo una banda di provocatori a livello di "striscia la notizia".
Non mi aspetto che da lui arrivino le linee, come non ce le ha date all'uscita del teatro a Milano.
Ma neanche mi aspetto che, mentre noi discutiamo di primarie e metodi per controllare gli eletti, lui se ne esca con sentenze tipo "Favia è quello giusto".
Io dico solo che se siamo nati con Grillo non moriremo con lui.
Io credo che Grillo possa essere stato la scintilla del nostro risveglio civico, ma non lasciamo che lui, consigliato non so da chi, decida per noi cosa vogliamo essere.
Sempre dal suo video: "se qualcuno forma una lista e ha i requisiti perchè non dovrei appoggiarli?".
Quindi Grillo per me rimane un valido "certificato" per presentarsi agli altri.
Ma rimane il fatto che io una mia testa ce l'ho e la uso:
- se i "dipendenti" se ne vanno per la maggior parte verso IDV io continuo a reputarlo un fatto grave
- se non c'è un modo per "controllare l'operato degli eletti" non c'è movimento che tenga
- se le regole riusciamo a darcele da noi (democrazia dal basso) non c'è Grillo che tenga che viene a dirmi "non fate così perchè io mi sento troppo vincolato nel mio animo di artista" (riportato da Favia fin dalla prima riunione a Bologna).
La mia proposta non è quindi quella se dobbiamo uscire o no dal "movimento", che faremmo anche fatica a capire quale, ma se uscire da impegni, come le regionali, dove le regole le scrivono in 3 e se la cantano e suonano da soli.
avatar
Stefano Anceschi

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.09.09
Località : Formigine

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: C'è la diretta video da Bologna delle primarie del presidente !!! - sabato 21

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum